. Ansia

Ansia da vacanze? Omeopatia!

valigiaSia l’inizio delle sospirate vacanze che il rientro possono diventare inaspettatamente eventi stressanti, con reazioni di ansia acuta: paura del mezzo di trasporto, preoccupazioni per l’alimentazione, paura di stare male, etc… Il Videocolloquio online di omeopatia unicista con il Medico Omeopata di Omeopatia Dinamica è una soluzione pratica per affrontare uno stress improvviso. ansia

Lo stress è un insieme di sintomi psico-fisici che accompagnano un cambiamento significativo e brusco che richiede nuove risposte: azioni, pensieri, sentimenti, dinamiche fisiche; nulla che la persona non possegga già. Tuttavia l’adattamento non è “bell’e pronto”, ma bisogna richiamare tracce di memoria, unirle all’osservazione e agli impulsi secondo razionalità e creare quindi la risposta migliore. La persona per intero è sollecitata ad attivarsi con tutte le sue certezze e insicurezze. Continua a leggere

- Omeopatia & Etica, . Psiche, Etica & Omeopatia

Stress e ricerca interiore in omeopatia

Truth_daily

Nel terzo millennio, la salutare ricerca di verità è sempre più svuotata della sua naturale potenza vitale mentre stress e ansia diventano cause di malattia sempre più importanti.

veritàNella concezione omeopatica, la verità è la sana  direzione del pensiero animato dall’anelito al vero. Nella nostra società, pervasa da stress e bisogno di relax, la verità è ritenuta  una cosa tra le cose …non molto importante.

I rimedi omeopatici curano patologie psocosomatiche e stress psico-fisico alla radice, riportando il naturale orientamento interiore, rafforzando cioè l’anelito al bene comune e alla verità. La perfezione attiene alla divina forza creatrice, ma l’anelito al bene comune e al vero rende l’uomo  naturalmente forte,  perchè partecipe della forza di tutte le forze.

La riflessione, per sua natura, si interroga continuamente sul giusto e sul vero; non è salutare riflettere solo in qualche pausa in cui si stacca la spina! Stress, insoddisfazioni e bisogni indotti possono soffocare le facoltà vitali; così il successo personale può prendere il posto del bene comune e la presunzione del desiderio di verità.

bispensieroOggi l’uomo si lascia alle spalle la Natura e utilizza un pensiero di massa frammentario e contradditorio ….ignorando che la concatenazione  è la sana e naturale direzione del pensiero. Avanza il bispensiero orwelliano cioè l’affermare, una cosa e subito dopo il suo contrario, senza porsi il problema della contraddizione, al sol fine di supportare interessi egoistici immediati…. ignorando che l’egoismo non è il bene di sè ma ne è solo ingannevole parvenza; infatti, per natura, salute e vero bene di sè si congiungono al bene degli altri nel bene comune.

anelito La cura omeopatica risolve le patologie da stress e rafforza l’equilibrio interiore necessario a vivere la ricerca interiore del vero e a discostarsi dal pensiero massificato, da pre-giudizi e da false giustificazioni. Per dirlo con un’immagine, i pensieri falsi sono frutti dolciastri dal retrogusto amaro, che avvelenano lentamente la forza vitale…essa, .per sua natura,  anela al bene,  al vero e alla salute.

Rimedi omeopatici

Cactus grandiflorus | I rimedi omeopatici

Il rimedio omeopatico Cactus grandiflorus ha la sua origine nel mondo vegetale: la pianta Selenicereus grandiforus è comunemente chiamata Regina della notte e cresce spontaneamente nell’America Latina come strisciante o rampicante. Lo stelo cilindrico è succulento, di colore verde bluastro e cosparso di spine. I fiori, di diametro fino a 30 cm, sono fosforescenti e hanno vita molto breve: si aprono solo al buio e appassiscono bruscamente alla luce del mattino. Emanano un forte profumo di vaniglia e i petali sono di colore bianco; i sepali, lanceolati, presentano pigmentazione marrone sulla superficie più esterna e gialla sul lato interno. Il frutto, molto sgargiante, è a forma di uovo di un vivido color arancio-rossastro e coperto da squamosi tubercoli. I semi, estremamente piccoli, hanno un forte sapore acido. L’intera pianta contiene acido lattico e la tintura madre è preparata a partire dai ramoscelli e dai fiori più delicati, colti in periodo estivo. Per quali patologie è indicato Cactus grandiflorus? In tutte le situazioni in cui esiste una relazione di similitudine tra il profilo di Cactus grandiflorus e il Ritratto sintomatologico della persona da curare, delineato dal medico omeopata con Colloquio omeopatico e Analisi del caso. La soluzione online? Omeopatia Dinamica: ora l’omeopatia classica è sul web con percorso curativo, informativo e conoscitivo.

Rimedi omeopatici

Mezereum | I rimedi omeopatici

Il rimedio omeopatico Mezereum ha nel mondo vegetale la sua origine: l’arbusto cespuglioso Daphne mezereon appartiene alla famiglia delle Thymelacee ed è parente stretto della Dafne laurella. Cresce principalmente nei boschi e si presenta come un cespuglio alto 1.20-1.50 metri, ha foglie lisce e lanceolate che appaiono solo a fioritura avvenuta. I fiori, di colore purpureo e profumo molto forte, sbocciano nei mesi di febbraio e marzo in gruppi di 3-4 esemplari. Gli steli sono ricoperti da una corteccia con colorazione marrone chiaro e presentano consistenza setosa sulla superficie più interna, mentre i giovani ramoscelli sono caratterizzati da una peluria bianca molto fitta. La corteccia fresca del Daphne mezereon ha un odore sgradevole e un sapore inizialmente dolciastro che ben presto vira sull’acre per provocare infine un intenso bruciore in bocca e gola. Le bacche, fatali per i bambini, sono color rosso brillante, carnose, di forma ovoidale e con la punta smussata e lunghezza circa 2 cm. La tintura madre viene preparata a partire da corteccia fresca raccolta in febbraio appena prima delle comparsa dei fiori. E’ bene ricordare che l’intera pianta è un pericoloso irritante. Il procedimento di preparazione con Diluizione-Dinamizzazione non solo rende innocuo il rimedio Mezereum, prescritto secondo il metodo hahnemaniano, ma estrinseca moltissime altre proprietà curative che la sostanza grezza non dinamizzata non possiede. Per quali patologie è indicato Mezereum? In tutte le situazioni in cui esiste una relazione di similitudine tra il profilo di Mezereum e il Ritratto sintomatologico della persona da curare, delineato dal medico omeopata con Colloquio omeopatico e Analisi del caso. La soluzione online? Omeopatia Dinamica: ora l’omeopatia classica è sul web con percorso curativo, informativo e conoscitivo.

- Omeopatia & Etica

Guerra materiale e immateriale nel pensiero omeopatico

aereoplanoWAR & CONFLICT BOOK ERA:  KOREAN WAR/CIVILIANS & REFUGEESNella concezione omeopatica l’uomo in stato di piena salute è animato da una forza vitale in piena armonia con tutti i viventi e vive realizzando con piena naturalezza il bene comune, che è il bene di sè congiunto al bene degli altri. Per l’omeopatia unicista il primo sintomo di malattia è l’alterazione della volontà, che orienta pensiero e azione a fini individuali, separati o contrari al bene degli altri. I sintomi più gravi con cui si manifesta l’alterazione della forza vitale consistono nella negazione della forza vitale stessa: l’uccisione, di sè e di altri.

Per l’Omeopatia Unicista la guerra è sintomo di malattia collettiva: essa si manifesta con guerre materiali sempre causate da guerra immateriale, così come ogni malattia ha per causa la corrispondente malattia immateriale di natura energetica. La guerra è malattia cronica di tutto il pianeta che si manifesta con focolai bellici in qualche regione, così come ogni malattia è malattia di tutto l’organismo anche se i sintomi sono presenti solo in certi distretti.

La guerra immateriale anima non solo attività economico-politiche orientate alle guerre, ma anche disvalori dominanti che sono separati o contrari al bene degli altri: competizione, successo, sfruttamento umano e ambientale, pretesa di avere ragione, prevaricazione….L’immaginario collettivo per adulti e bambini è violento dal cinema alla tv, dal web ai videogames, dai mostri giocattolo ai brand su quaderni e magliette; così il meraviglioso divenire delle menti è alterato da una guerra immateriale che è malattia individuale e collettiva: Le “guerre tecnologiche” “divertono” più di video-games e il silenzio quotidiano copre tragedie reali di guerre lontane, giustificate con “giusti motivi” da un pensiero tragicamente lontano dal vero e a animato  da una forza vitale profondamente alterata nella sua stessa vitalità.

Quale rimedio? L’omeopatia unicista cura nel singolo i disturbi della volontà e del pensiero insieme alle malattie fisiche; oggi più che mai è auspicabile la diffusione dell’Omeopatia, medicina dell’Uomo fondata sull”etica naturale, e quindi per sua natura mai neutrale. Non dimentichiamo che la volontà è la facoltà umana più elevata e più vicina al principio creatore e perciò dotata della capacità di autocura. Dunque il pianeta che ruota attorno al sole e rotola nella guerra è ancora nelle mani di ciascuno, anche se non sembra!