X
Iscriviti alla newsletter
per ricevere i nuovi articoli!
{Omeopatia, Nutrizione, Psicologia}
Accetto il trattamento, letta l'informativa
 
. Donna

Pillola per le donne che si curano con l’omeopatia?

pillola

Pillola estro-progestinica e cura di omeopatia unista non è una buona associazione. Vediamo come agisce la pillola e perchè interferisce con la cura omeopatica:

Ormoni femminili con e senza pillola

benessere naturaleLa produzione fisiologica di ormoni femminili è regolata naturalmente on demand: in questo momento di questa giornata esattamente ciò che è necessario a questa donna rispetto alla sua età, condizione di salute, stato emozionale, attività che svolge, situazione ambientale, etc..

pillola blisterSe la donna assume la pillola, l’apporto di ormoni femminili √® fisso e stabilito non dai sistemi regolatori naturali ma¬† dalla ditta produttrice.

estrogeni nella pillola

Quando la donna prende la pillola l’organismo registra la presenza di ormoni e mette a riposo il sistema di regolazione naturale. Si realizza cos√¨ una situazione che ha per certi versi analogie con la menopausa trattata con TOS (terapia ormonale sostitutiva).

Pillola e omeopatia

assunzione della pillolaL’equilibrio del sistema ormonale √® fondamentale per la salute ginecologica, ma anche per la salute generale della donna. Infatti gli ormoni estro-progestinici agiscono su tutti gli organi e apparati.

Durante l’azione curativa del rimedio unitario, il sistema ormonale, con la sua flessibilit√† on demand, contribuisce al reset curativo che migliora l’ equilibrio dinamico dell’organismo.

Se durante la cura omeopatica la donna assume la pillola, il sistema ormonale femminile a riposo non pu√≤ contribuire al reset. L’azione curativa non pu√≤ fluire appieno e si infrange in parte contro lo scoglio del sistema ormonale femminile bloccato. Questo √® il motivo per cui¬† la cura di omeopatia unicista √® meno efficace e pi√Ļ lunga nelle donne che assumono la pillola.

Inoltre in queste donne il quadro sintomatologico non √® puro ma inquinato da sintomi modificati ed effetti collaterali. Dato che per l’individuazione del rimedio adatto, il quadro sintomatologico¬† √® fondamentale, se questo non √® puro la scelta del rimedio √® pi√Ļ complessa.

scelte naturaliIn conclusione, se una donna vuole iniziare una cura omeopatica, è opportuno che adotti metodi di contraccezione diversi dalla pillola. La contraccezione naturale richiede un pò di impegno ma, oltre a non avere effetti collaterali, favorisce la consapevolezza del proprio corpo e la responsabilità personale e di coppia.

Etichette: , , , ,

Se hai un dubbio o vuoi lasciare una domanda,
il Medico omeopata risponderà appena possibile.