. Bambini, . Otorinolaringoiatria

Omeopatia per la rinite vasomotoria

L‘omeopatia unicista è un’efficace alternativa per la cura della rinite vasomotoria, contro la quale la Medicina Convenzionale ha solo farmaci sintomatici (soppressivi in linguaggio omeopatico) che, agendo sui sintomi ma non sulla loro causa,  devono essere ripetuti spesso con inevitabili effetti collaterali, alla lunga peggiori dei sintomi stessi. Infatti i cortisonici topici riducono le difese  e danno atrofia della mucosa nasale come pure gli antistaminici e i vasocostrittori, per la cui limitazione specie nei bambini, l’Aifa (Associazione Italiana del Farmaco) ha promosso una campagna di educazione sanitaria.

Vediamo ora cos’è la rinite vasomotoria e perchè può essere curata con l’omeopatia:

La rinite vasomotoria è detta anche iperattività nasale aspecifica, perchè stimoli vari possono innescare, sulla base della predisposizione individuale,  un’iperattività del sistema nervoso vegetativo che regola i vasi e le ghiandole mucose del naso; si ha così vasocostrizione o vasodilatazione, iper o iposecrezione di muco con congestione delle pareti nasali. Queste hanno un’innervazione sensitiva molto fine per difendere  i polmoni da infezioni e inalazione di particelle e sostanze dannose e per realizzare una sorta di “condizionatore d’aria” affinchè temperatura e umidità siano adatte alle vie respiratorie. La rinite vasomotoria è detta anche rinite non allergica perchè  i test allergologici sono negativi e i sintomi  (gli stessi del raffreddore allergico) si presentano in modo del tutto irregolare al contrario dell’allergia che si presenta regolarmente in presenza dell’allergene. rinite 2

Nella rinite vasomotoria possono essere presenti sintomi cronici di entità variabile (naso chiuso, secchezza, rinorrea  soprattutto al mattino,  starnuti) ed episodi di sintomi acuti, talora violenti, che durano da qualche minuto a varie ore (ostruzione nasale. starnuti a ripetizione, naso che cola continuamente, prurito, mal di gola, giramenti di testa, astenia e cefalea). Adulti e bambini affetti da rinite vasomotoria si presentano come se prendessero spesso il raffreddore; certuni manifestano rinite umida, altri rinite asciutta. Benchè innocente, la rinite vasomoria è un gran fastidio che può interferire con le attività quotidiane e comunque non è esente da complicanze come ipertrofia dei turbinati, sinusite, otite e poliposi nasale.

I fastidiosi sintomi si scatenano (per iperattività del sistema nervoso e liberazione di istamina e sostanze istaminosimili) a seguito di moltissimi stimoli irritativi: aria fredda, secca, variazioni di umidità e temperatura, luce brillante, odori di sostanze chimiche, profumi intensi, inizio della digestione, cibi piccanti, spezie, alcolici, stati di ansia, collera e depressione, stati ormonali in pubertà, menopausa e gravidanza ma anche fumo di sigaretta, smog, polveri, pollini, acari, muffe, pelo di animali, etc….

Non è possibile per chi soffre di rinite vasomotoria evitare tutti gli stimoli irritativi nè evitare i sintomi con terapie sintomatiche a lungo termine; non resta altro che agire sulla predisposizione individuale all’iperattività nasale! E’ proprio qui che agisce il rimedio omeopatico unitario appropriato a ciascun caso individuale; questo cura la predisposizione (la specifica alterazione energetica della forza vitale) che è la causa prima della rinite vasomotoria. L’alterazione energetica pervade l’organismo e si palesa a livello del naso, ma un’accurata indagine omeopatica evidenzia oltre alle peculiarità dei sintomi nasali anche svariati altri sintomi trascurati; l’insieme di tutti i  sintomi costituisce il ritratto sintomatologico della persona. Questo è per il medico omeopata unicista la guida per individuare il rimedio curativo, il rimedio che dà benefici all’intero quadro sintomatologico e la guarigione duratura dalla fastidiosissima rinite vasomotoria.

Etichette: , , , , , , ,

Se hai un dubbio o vuoi lasciare una domanda,
il Medico omeopata risponderà appena possibile.