Maestri dell'omeopatia

Tomas Pablo Paschero

Tomás Pablo Paschero nasce a Buenos Aires nel 1904 da padre italiano e madre argentina. Ben presto disattende il desiderio dei genitori che per lui immaginavano un futuro operoso nell’azienda familiare. Si iscrive alla facoltà di medicina e, avviato all’attività professionale, si trova a seguire un caso di eczema ritenuto incurabile e totalmente guarito grazie all’omeopatia. Il suo interesse per la medicina omeopatica lo porterà negli Stati Uniti, dove lavorerà con un gruppo di omeopati, soprattutto con il Dr. William Grimmer discepolo diretto di J.T. Kent. I principi cui informerà la sua vita e la ricerca in omeopatia discendono dalla convinzione che in opposizione alla  cultura esclusivamente tecnico-materialista <<..Abbiamo l’obbligo morale di sviluppare l’unicità del nostro io nella sintesi di corpo, anima e spirito…, dominare le forze cieche dei nostri impulsi e ricondurle alla realizzazione della nostra vera identità, nell’unità con il tutto in cui siamo>>. Nel 1970 l’instancabile lavoro culturale di comunicazione dei principi e dello spirito dell’omeopatia unicista lo condurranno a fondare la Escuela Medica Homeopathica Argentina, tuttora scuola di grande prestigio internazionale. Qui insegnò a fianco di grandi omeopati  quali E. Candegabe e A. Masi Elizalde e lasciò alcuni tra i piu’ grandi contributi all’Omeopatia sui miasmi e sull’attitudine del medico di fronte al paziente. Paschero ha esercitato una notevole influenza nel mondo omeopatico internazionale, non ultimo anche in Italia, dove è stato protagonista di innumerevoli occasioni di pubblico dibattito e insegnamento. Dal 1972 al 1975 è stato Presidente della Liga Medicorum Homeopathica Internazionalis (L.M.H.I.),  infine Tomás Pablo Paschero muore nel 1986.

Etichette: , ,

Se hai un dubbio o vuoi lasciare una domanda,
il Medico omeopata risponderà appena possibile.