- Omeopatia & Societa'

8 Marzo: la moglie di Hahnemann e l’omeopatia

mogliehahnemannSamuel Hahnemann, il fondatore dell’Omeopatia Unicista, sposò all’età di 28 anni la diciannovenne Johannasamuel Henrietta Leopoldine Kuchler, dalla quale ebbe 11 figli. La sua dedizione quotidiana, il suo amore e la sua fede nel genio di Hahnemann gli consentirono un’attività di ricerca straordinaria e lo aiutarono a superare molti ostacoli. Nonostante fosse un medico apprezzato, si rifiutò di praticare un’arte medica in cui non credeva per dedicarsi a un’intensa attività di studio, provvedendo  alla famiglia con il provento di traduzioni. Hahnemann dovette poi fronteggiare duri attacchi alla nascente omeopatia da parte della classe medica, che portarono alla famiglia dispiaceri, trasferimenti e difficoltà economiche. Leopoldine Kuchler è stata per Hahnemann fedele compagna di peregrinazioni per 48 anni, condividendo integralismo morale, ricerca di verità e ogni avversità, assumendo su di sè la cura dei figli, che parteciparono anch’essi alla straordinaria vicenda di fondazione della Medicina Omeopatica. Hahnemann conobbe Leopoldine Kuchler a Dessau, dove si trasferì nella primavera del 1781 per frequentare il laboratorio di Farmacia Kuchler. Qui si perfezionò in pratica chimica e farmaceutica e conobbe l’affascinante Leopoldine Kuchler, futura Signora Hahnemann. I due giovani desideravano sposarsi presto e il 31 dicembre del 1782 avviene il matrimonio tra Samuel  e Leopoldine.

Qui inizia la loro straordinaria avventura. In occasione dell’8 Marzo Omeopatia Dinamica vuole ricordare la Forza di Leopoldine che interagì con la Forza di Samuel. Nella concezione omeopatica la coppia è interazione dinamica di Forze immateriali che agiscono l’una sull’altra e per questo Leopoldine fa parte della Storia dell’Omeopatia. Peraltro tutta l’opera di Hahnemann è pervasa da una tensione spirituale all’amore e alla pienezza della vita e non è un caso che consideri l’infelicità coniugale un ostacolo alla cura omeopatica tale da vedere nel divorzio il naturale rimedio. Leopoldine morirà a Kothen il 31 marzo del 1831, all’ età di 67 anni, mentre si moltiplicavano i riconoscimenti alla Medicina Omeopatica. Ella non fu l’unica moglie di Hahnemann, poiché questi sposò nei suoi ultimi anni Marie Melanie d’Hervilly Gohier, ben più famosa di Leopoldine, a causa del suo scontro col mondo omeopatico per la pubblicazione dell’ultima edizione dell’ “‘Organon dell’Arte di guarire”.


Se hai un dubbio o vuoi lasciare una domanda,
il Medico omeopata risponderà appena possibile.