- Omeopatia & Ecosistema

Amate le stelle? Spegnete le lampadine!

La dispersione di luce verso il cielo raddoppia ogni dieci anni. Con questo ritmo, nel 2030 anche le stelle di prima grandezza svaniranno in una caligine lattiginosa che somiglierà a un eterno crepuscolo. Ultima a scomparire, verso il 2050, sarà Sirio, la stella più luminosa del cielo. Già oggi la perdita è grave. L’astro più famoso, la Stella Polare da molte città è praticamente quasi invisibile.

VIALATTEALa nostra metropoli stellare è la Via Lattea. Sono trecento miliardi di stelle, in gran parte simili al Sole. Da anni, ormai, scorgere la Via Lattea dai centri abitati, grandi e piccoli, è impossibile e oltre metà della popolazione italiana non può più ammirarla, neppure nelle notti più limpide.[…] Gli effetti delle luci parassite non sono circoscritti all’osservazione del cielo. Sono dimostrati danni a flora e fauna che vedono modificati i loro bioritmi naturali, danni ambientali derivanti dalla produzione di energia superflua (ci sono studi documentati su tartarughe di mare, farfalle notturne e uccelli migratori), danni psicologici alla popolazione. Insonnia e disturbi del comportamento si manifestano negli abitanti di quartieri in cui l’illuminazione pubblica rischiara anche l’interno delle abitazioni. Via | scientificando.splinder.com

Si è così abituati alle cattive abitudini che non ci si accorge più… La lucina accesa di notte per tenere tranquillo il bambino piccolo o il bambino che è in noi, danneggia il sonno e contribuisce alla scomparsa della volta celeste…per accendere la speranza che tra 20 anni la visione delle stelle non sia solo un ricordo, spegnamo da subito tutte le luci inutili!!

 

Etichette: , , ,

Se hai un dubbio o vuoi lasciare una domanda,
il Medico omeopata risponderà appena possibile.